Canyon ha svelato la nuova Canyon Ultimate CF SLX per il 2016.  Una versione totalmente rinnovata che a detta dei progettisti tedeschi  è il 10 % più confortevole e il 10 % più aerodinamica della già ottima versione precedente, pur mantenendo la stessa rigidità.

Il peso del telaio è rimasto all’incirca inalterato, nella taglia 54 pari a 780g (-10g), mentre la forcella si assesta sui 295g, per  un peso complessivo di appena 1,130g.

Cambia il disegno delle tubazioni, ora di forma a D, con lo scopo di rendere la bici maggiormente aerodinamica. Ed è proprio l’aerodinamica, assieme alla rigidità, il design e il comfort, uno dei quattro pilastri su cui i progettisti canyon hanno lavorato in questi due anni di progettazione e sviluppo, garantendo come risultato un risparmio rispetto la versione precedente di 7,4 watt sul solo telaio e 12,9 watt complessivi sull’intera bici.

canyonCFSLX

Il nuovo tubo obliquo per questioni aerodinamiche è più stretto, ma siccome questa soluzione rendeva il telaio meno rigido, i tecnici canyon ne hanno aumentato la sezione, ottenendo, a detta degli stessi progettisti, la medesima rigidità complessiva del telaio ultimate cf slx versione 2015. Noi, come dei San Tommaso, attendiamo i primi test per una conferma.

Sempre per questioni di aerodinamicità, un punto di riferimento per il nuovo telaio è stato quello di ridurre la superficie frontale, per ottenere questo, Canyon si è concentrata su vari aspetti: foderi con sezione trasversale minimizzata; forcella e reggisella con profilo simile al tubo obliquo e con bordo d’uscita tagliato; serie sterzo conica più larga alla base da un pollice e 1/4, per garantire una migliore distribuzione del carico di lavoro e rendere lo sterzo più robusto a tutto vantaggio della maneggevolezza della bicicletta.

canyon_manubrio

Anche il comfort è stato migliorato. La nuova versione della Ultimate SLX, secondo Canyon ha il +15% di deflessione verticale e +37% di deflessione orizzontale, grazie ad una ridotta inclinazione del reggisella del 13% rispetto le versioni tradizionali. Per fare questo Canyon ha studiato un’innovativa soluzione che consiste nel spostare il morsetto effettivo del reggisella dalla posizione convenzionale all’uscita del tubo sella (il tipico collarino per intenderci), più in basso all’interno del telaio stesso (vedi foto successiva).

canyonCFSLX-collarino

Il manubrio con staffa garmin riprende quello della Canyon Aeroad. Come dire che i progettisti hanno cercato di progettare una bici che fosse un ibrido tra i due modelli top della casa tedesca.

canyonCFSLX-staffa

Che dire, bella bici con molte novità … attendiamo con ansia i primi test !

 

Tags: